Prestito per dipendenti di aziende private: come ottenerli

Credit Express Febbraio 2018 468x60

Oggi vi spieghiamo com’è possibile chiedere un prestito per coloro che sono dipendenti di aziende private.

Una recente ricerca dell’Eurisc, che ha esaminato oltre 77 milioni di posizioni creditizie, ha osservato una rilevante crescita per la domanda di prestito per dipendenti di aziende private. Sempre più famiglie italiane sono colpite dalla crisi economica e si trovano nelle condizioni di chiedere dei finanziamenti. Nel primo semestre del 2015 c’è stato un incremento del 8,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Per ottenere un prestito, sono necessarie delle garanzie. Solitamente bisogna dimostrare di possedere uno stipendio o una pensione.

Prestito per dipendenti di aziende private: i requisiti necessari

Prestito per dipendenti di aziende privateColoro che sono pensionati sono facilitati nelle richiesta in quanto beneficiano della pensione. Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti è di fondamentale importanza la durata del contratto di lavoro, specialmente quando la domanda del prestito supera i 5.000 €. Le banche preferisco che il cliente sia in possesso di un contratto a tempo indeterminato, o in caso di un contratto a termine della durata equivalente del rimborso del debito. In alcuni casi, prima di concedere un prestito per dipendenti di aziende private, viene presa in esame anche la situazione economica dell’azienda in cui lavora il richiedente.

Come scegliere il prestito per dipendenti di aziende private

Il mercato offre molte possibilità di prestito per i dipendenti privati. Possiamo trovare prestiti personali che concedono dai 2.500 € ai 60.000 € per tutti coloro che sono assunti in aziende private. Il tasso degli interessi è fisso e il prestito può essere estinto anche nell’arco di 10 anni.
È possibile poi trovare soluzioni di prestito per dipendenti privati con la cessione del quinto. In questo caso la rata del rimborso viene trattenuta direttamente dallo stipendio e non può mai superare il quinto di esso, cioè il 20%. La durata del finanziamento anche in questo caso deve avvenire entro 10 anni, cioè in 120 mensilità. Per poter fare la richiesta bisogna aver compito almeno 18 anni e non superare i 63 anni, inoltre bisogna essere in possesso di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o della durata del finanziamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *