Prestiti veloci per lavoratori autonomi

Credit Express Febbraio 2018 468x60

I prestiti veloci si ottengono in periodi molto brevi, ecco questa tipologia di finanziamento dedicata ai lavoratori autonomi

I prestiti veloci è quel particolare tipo di finanziamento ottenibile in un arco di tempo piuttosto ridotto (generalmente esso viene erogato entro 24 ore dalla richiesta). Vediamo nel dettaglio quali sono le sue principali caratteristiche e in che modo un lavoratore autonomo può ottenerlo.

prestiti velociDiversamente dai dipendenti sia pubblici che privati, i lavoratori autonomi non possiedono una busta paga mensile (essi, infatti, si fanno pagare un compenso alla fine di ogni prestazione) e, pertanto, hanno trovato sempre maggiori difficoltà a ché un istituto di credito concedesse loro un finanziamento. Proprio per questo motivo sono nati i prestiti veloci riservati ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti (commercianti, artigiani, ecc.). L’ente erogatore, al fine di valutare la capacità redditizia dei richiedenti, in luogo della certificazione del reddito mensile, chiederà loro il modello unico o la dichiarazione dei redditi, dai quali è possibile desumere il reddito annuo complessivo. Inoltre, al fine di ottenere la concessione del prestito, è necessario che l’aspirante mutuatario:

  1. svolga la propria attività almeno da due anni
  2. abbia la partita Iva
  3. non presenti una storia creditizia con ritardi nei pagamenti delle rate di un dato finanziamento
  4. abbia un garante (nel caso in cui si tratti della prima richiesta di prestito a un istituto di credito)

L’importo del capitale ottenibile con i prestiti veloci per lavoratori autonomi, è compreso tra i 1.000 e i 50.000 euro con un piano di rimborso che può durare fino a 10 anni, per un totale di 120 rate mensili. Questa particolare tipologia di prestito personale può essere richiesta sia attraverso la compilazione di un modulo in rete, sia recandosi direttamente presso la società creditizia. Va detto che questi finanziamenti possono essere sia finalizzati (ovvero orientati all’acquisto di un determinato bene o servizio) sia non finalizzati (ovvero non necessitano che sia specificata la destinazione del capitale richiesto).

I prestiti veloci, in ultima analisi, risultano particolarmente convenienti per due motivi: da una parte consente di fruire quasi immediatamente della somma di danaro richiesta e, dall’altra, permette anche a coloro che non hanno un contratto di lavoro a tempo indeterminato di ottenere, senza eccessive difficoltà, una linea creditizia dedicata.

Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *