PRESTITI PERSONALI: CARATTERISTICHE E REQUISITI

Credit Express Febbraio 2018 468x60

Vi consigliamo il Prestito CreditExpress Dynamic

Il Prestito Personale è un prodotto di credito al consumo che prevede il finanziamento di una determinata somma di denaro ad un tasso di interesse fisso e rimborsabile attraverso un piano di ammortamento a rate costanti. Si tratta della tipologia di finanziamento più diffusa, che rientra nella categoria dei prestiti non finalizzati all’acquisto di uno specifico bene o servizio. Pertanto non è necessario motivare la richiesta alla Banca o all’Istituto di Credito erogante con documenti o preventivi di spesa e una volta liquidato l’importo, il Cliente potrà utilizzare l’intera somma senza alcun vincolo.

A CHI E’ RIVOLTO E COME INOLTRARE LA RICHIESTA

Il Prestito Personale si rivolge ai dipendenti statali, pubblici e privati, a tutti i Pensionati e anche ai lavoratori autonomi.
I requisiti indispensabili per ottenere un Prestito Personale sono la residenza in Italia, un’età compresa tra i 18 e i 70 anni e un buon profilo creditizio. La Banca o l’Istituto di Credito infatti prima di erogare un Prestito Personale effettua una serie di verifiche in Banca Dati e al Crif. Se il Cliente risultasse iscritto nel registro dei Cattivi Pagatori per ritardi di pagamento, insoluti o protesti, non potrà accedere al Prestito Personale.
Per inoltrare la richiesta di un Prestito Personale, è necessario presentare i seguenti documenti alla Banca o all’Istituto di Credito scelto:

• Documento di Identità valido, Carta di Identità o Patente, e Codice Fiscale
• Ultima Busta Paga e Cud per i lavoratori dipendenti
• Ultima dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi
• Ultimo cedolino della Pensione e Cud per i Pensionati
• Contratti di altri prestiti, finanziamenti, mutui in corso per valutare la capacità di rimborso mensile del Cliente
• Su richiesta una bolletta pagata intestata al richiedente

ASSICURAZIONE E GARANZIE

Quando si stipula un contratto di Prestito Personale non è obbligatorio stipulare una Polizza Rischio Impiego o una Polizza Rischio Vita. Essendo facoltativa, è a discrezione del Cliente stipularla in fase di sottoscrizione del contratto di Prestito Personale. Ovviamente un’Assicurazione sul finanziamento serve per tutelare il richiedente stesso, in caso di perdita di lavoro, malattia, infortunio e cassa integrazione, ma anche i suoi familiari in caso di premorienza dell’intestatario del finanziamento quindi è sempre consigliato, quando si richiede un Prestito Personale, stipulare anche un’Assicurazione sul Prestito.
Inoltre, può succedere che la Banca o l’Istituto di Credito chieda maggiori garanzie per il buon fine della pratica. Il Prestito Personale è visto come un prodotto “rischioso” della Banca o dall’Istituto di Credito, perché non essendo finalizzato non c’è un bene che possa servire da garanzia in caso di mancato pagamento delle rate. Di conseguenza i criteri di valutazione dei Prestiti Personali applicati dalle banche, sono piuttosto rigidi, proprio per tutelarsi meglio dal rischio di insolvenza. Nella maggior parte delle richieste di Prestito Personale viene richiesta la figura del garante, ossia la seconda firma sul contratto. Si tratta di una persona con solide possibilità economiche che si impegna a restituire il finanziamento al posto del richiedente qualora quest’ultimo non ne fosse più in grado.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *