Consolidamento debiti INPDAP: cos’è?

Credit Express Febbraio 2018 468x60

Grazie al consolidamento debiti INPDAP è possibile ottenere un’unica rata di rimborso per tutti i prestiti all’attivo.

Se avete problemi a pagare più rate di rimborso per i vostri prestiti, potete ricorrere la consolidamento debiti INPDAP che vi permette di racchiudere tutti i finanziamenti in un’unica rata, anche se questi sono erogati da diversi istituiti finanziari.
Il consolidamento debiti INPDAP vi da la possibilità di ottenere un nuovo finanziamento avendo un importo di rata mensile più basso rispetto alla somma di quelli precedenti attivi e aumentando il periodo di rimborso.
Solitamente quando si fa questa scelta è perché il tasso d’interessi è più favorevole. L’ex INPDAP, che ora viene gestito dal’INPS, offre tassi d’interessi agevolati per coloro che sottoscrivono al consolidamento debiti o alla cessione del quinto.
L’INPDAP è l’Istituto nazionale di previdenza e assistenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica, il decreto legge del dicembre 2011 da disposto la sua soppressione. Tutte le sue funzioni sono state trasferite all’INPS, l’Istituto nazionale di prevenzione sociale, e li sono rimaste invariate.

Consolidamento debiti INPDAP: chi può richiederlo

consolidamento debiti inpdapQuesto tipo di soluzione può essere richiesta da tutti coloro che hanno l’esigenza di pagare un’unica rata di rimborso. Possono essere dipendenti pubblici e privati, che lavorano in piccole o medie aziende, e anche da tutti i pensionati. Con il consolidamento debiti INPDAP potranno così pagare un’unica rata mensile con un tasso d’interessi agevolato.

È possibile ottenere un saldo dei precedenti finanziamenti per una somma che va all’incirca sui € 60-65.000. Grazie all’agevolazione del consolidamento debiti INPDAP, la somma erogata è maggiore ma l’importo complessivo che viene rimborsato è minore. Avendo una rata più piccola da saldare questo permette al soggetto un regolare pagamento delle rate.

Esempio di consolidamento debiti INPDAP:

Ora vi proponiamo un esempio pratico per capire meglio come funziona il consolidamento debiti INPDAP.
Facciamo finta che il soggetto abbia all’attivo tre finanziamenti che sommati tutti assieme facciano € 500 mensili da pagare che vanno liquidato in 8 anni e la cifra ancora da risarcire è di € 12.000. Con il consolidamento debiti dovrò richiedere quindi la somma di € 12.000 per poter saldare i finanziamenti in corso. Se però il soggetto ha necessità di altro denaro, può richiedere un consolidamento debiti maggiore, quindi non solo i € 12.000 ma ad esempio altri € 8.000, per un totale di € 20.000. Con le agevolazioni dell’INPDAP gli interessi da pagare sono inferiori rispetto ad un prestito personale.

Un commento

  1. Buongiorno,
    ho visto la pubblicita’ su facebook..
    io sono titolare di un tabacchino,ho due finanziamenti in corso e nel caso vorrei informazioni per fare una richiesta da voi,per saldare gli altri e avere una rata unica..
    e’ possibile avere qualche informazione in piu’?
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *