Cessione del quinto: di cosa si tratta?

Credit Express Febbraio 2018 468x60

Cessione del Quinto, tutto quello che c’è da sapere su questa popolare linea di credito

La cessione del quinto è una particolare tipologia di finanziamento personale al consumo, che viene rimborsato attraverso comode rate mensili. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

La cessione del quinto è un prestito non finalizzato: ovvero non prevede che il richiedente specifichi la spesa che intende effettuare con la cifra ricevuta dall’ente erogatore. Oggi come oggi questo finanziamento rappresenta una delle linee di credito più gettonate nel settore dei prestiti personali.

Come ottenere la cessione del quinto dello stipendio

Cessione del quintoPer ottenere la cessione del quinto dello stipendio è necessario avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato (sia nel settore pubblico che in quello privato) o essere pensionati Inps o Inpdap. Questo prestito, in altri termini, non è accessibile ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti. Qualora si posseggano i requisiti necessari, sarà sufficiente presentare domanda a una società finanziaria o a una banca, le quali provvederanno a valutare l’affidabilità creditizia del richiedente. Nel caso in cui la domanda venga accolta, il prestatario riceverà la somma richiesta, mentre il suo datore di lavoro provvederà a versare le rate del finanziamento, trattenendo una parte del salario.

Il piano di ammortamento di questo prestito a breve/medio termine, la cui durata massima è pari a 10 anni, prevede che la quota fissa da versare venga detratta direttamente dallo stipendio o dalla pensione del beneficiario. La rata, proprio come suggerisce il nome del prestito, non può superare il quinto del salario (ovvero il 20% del netto percepito) del lavoratore sia pubblico che privato o pensionato. Tuttavia va detto che, in alcuni casi eccezionali, è possibile cedere una percentuale superiore al 20%. Per quanto concerne, invece, l’importo massimo erogabile, esso è variabile: dipende, infatti, dal TFR e dal salario netto percepito dal lavoratore oppure dall’entità della pensione dell’ex dipendente.

Cosa tenere sotto controllo quando si richiede la cessione del quinto

Come per qualsiasi altro prestito personale, quando si richiede la cessione del quinto è necessario monitorare i seguenti parametri:

  1. Tan (Tasso Annuo Nominale)
  2. Taeg (Tasso Annuo Effettivo Globale)
  3. Commissioni bancarie
  4. Spese assicurative
  5. Spese di istruttoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *