Cancellarsi dalla lista dei cattivi pagatori: ecco come

Credit Express Febbraio 2018 468x60

Cancellarsi dalla lista dei cattivi pagatori? Ecco come regolarizzare la propria posizione

La richiesta di finanziamenti personali è una pratica sempre più diffusa a causa della mancanza di liquidità. Talora, tuttavia, può capitare di non essere in grado di sostenere il piano di ammortamento e di conseguenza di venire segnalati alla Crif (Centrale Rischi Finanziari), un sistema specializzato in informazione creditizia. Ma cosa comporta esattamente essere compresi in questo registro nero? Essere un cattivo pagatore significa non poter accedere a nessuna linea di credito personale, in quanto gli enti erogatori, una volta appurata l’iscrizione del richiedente alla Crif, rifiuteranno la sua richiesta di prestito seduta stante. Inoltre è possibile che la Banca si rifiuti di aprire un conto corrente al soggetto indebitato, ma se quest’ultimo è già titolare di un conto, non è possibile chiederne la chiusura. E allora, come cancellarsi dalla lista dei cattivi pagatori? 

cancellarsi dalla lista dei cattivi pagatoriPer cancellarsi dalla lista nera dei cattivi pagatori presso la Crif e ottenere la propria riabilitazione finanziaria, è necessario provvedere a regolarizzare la propria posizione estinguendo tutti i debiti che non sono ancora stati pagati. Una volta pagate tutte le rate a proprio carico è necessario compilare l’apposito modulo per la cancellazione da inoltrare alla Crif insieme a una copia del documento di riconoscimento e della tessera sanitaria. Successivamente, in base al ritardo con cui si è provveduto al pagamento, bisogna attendere da un minimo di 6 mesi a un massimo di 36 per ottenere la cancellazione dalla banca dati della Crif.

L’illegittima segnalazione alla Centrale Rischi

Come cancellarsi dalla lista dei cattivi pagatori nel caso in cui il proprio nome sia finito per errore nel registro della Crif a causa di una segnalazione illegittima? Il soggetto ha diritto alla immediata cancellazione del proprio nome dal registro e contestualmente ha diritto a un risarcimento danni, in quanto si configura a carico dell’ente erogatore: una responsabilità extracontrattuale da fatto illecito; responsabilità contrattuale determinata dalla violazione delle norme comportamentali esistenti tra ente e cliente.

Posted in:

Un commento

  1. Buongiorno
    chiedo cortesemente come posso fare per essere cancellata nel registro della crif .
    In attesa di un vostro riscontro porgo
    Distinti saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *